loading
  • Tradizione e avanguardia: la Opel Manta, classica e bellissima, diventa elettrica
  • Con le più recenti tecnologie Opel: fari LED, Pixel-Vizor e Pure Panel
  • Divertirsi guidando elettrico: 108 kW/147 CV, trasmissione manuale, trazione posteriore

 

La prima ElektroMOD Opel: Manta è tornataRüsselsheim.  Il mio nome è Manta – Opel Manta. Un’automobile senza tempo, proprio come il più famoso agente segreto al servizio di Sua Maestà. Lanciata più di 50 anni fa con motore benzina quattro cilindri, oggi Manta è di nuovo in grandissima forma ed è la prima MOD elettrica della storia del marchio tedesco. La nuova Opel Manta GSe ElektroMOD unisce il meglio del meglio: l’aspetto classico di un’icona di stile e le tecnologie più avanzate per una mobilità sostenibile, lontanissima da un raduno di auto classiche. La nuova Opel Manta è a prova di futuro: elettrica, a zero emissioni e piena di emozioni.

“La Opel Manta GSe dimostra in modo impressionante con quanto entusiasmo costruiamo le automobili in Opel. La grande tradizione Opel si unisce all’impegno di oggi verso una mobilità a zero emissioni, per un futuro auspicabile e sostenibile. Tanti modelli Opel sono già elettrici e ora si aggiunge anche la leggendaria Opel Manta”, ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO Opel.

La Opel Manta GSe ElektroMOD riflette la passione di una crescente community di appassionati che trasformano auto classiche come la Opel Manta in RestoMods dotati di tecnologie moderne e di un nuovo design. La Opel Manta GSe ElektroMOD elettrica a batteria è sportiva come una vera Opel GSe e ha un nome che rivela con orgoglio le proprie ambizioni. MOD significa cambiamento, MODifiche tecniche e stilistiche e uno stile di vita sostenibile e MODerno.

Questo è il motivo per cui il motore quattro cilindri sotto l’iconico cofano nero Opel cede il posto a un propulsore elettrico da 108 kW/147 CV. La “e” di GSe adesso significa elettrica. La nuova GSe diventa così la Opel Manta A più potente mai uscita dagli stabilimenti Opel. Nel 1974 e 1975, al vertice della prima generazione si trovava infatti la Opel Manta GT/E da 77 kW/105 CV. La Opel Manta elettrica del 2021 eroga una coppia massima di 255 Nm da fermo. Adesso chi guida può scegliere di inserire manualmente le marce dell’originale cambio a quattro rapporti oppure può semplicemente mettere la quarta e viaggiare automaticamente; la potenza viene sempre trasferita alle ruote posteriori. La Opel Manta resta così una sportiva classica, con una trazione innovativa e modernizzata.

La batteria agli ioni di litio ha una capacità di 31 kWh, che consente di raggiungere un’autonomia media intorno ai 200 chilometri1. Come nel caso di modelli di serie quali Opel Corsa-e e Opel Mokka-e, anche la Opel Manta GSe può recuperare l’energia della frenata e accumularla nella batteria. La batteria può essere ricaricata con il caricatore di bordo da 9,0 kW in corrente alternata monofase e trifase. Ci vogliono quindi meno di quattro ore per ricaricare completamente la batteria di Opel Manta.

Visivamente, la Opel Manta GSe si distingue per la presenza del nuovo volto di Opel. La Opel Manta A è stata la fonte di ispirazione dell’Opel Vizor, oggi presente su Opel Mokka e Opel Crossland, e adesso la ElektroMOD è dotata dell’Opel Pixel-Vizor che copre l’intera larghezza del veicolo. La Opel Manta GSe è in grado di comunicare con l’ambiente circostante attraverso la superficie dello schermo LED. “Il mio cuore tedesco è stato ELEKTRizzato” si legge sul nuovo anteriore. “Sono in e-missione zero”, spiega la GSe e un attimo dopo compare la silhouette di una Manta che si muove lungo il Pixel-Vizor. La tecnologia LED viene utilizzata anche per le luci per la marcia diurna integrate, per i fari anteriori e per i sorprendenti fari posteriori tridimensionali.

La vernice giallo neon è in linea con l’identità Opel, recentemente rinnovata, e circonda il classico cofano nero con un netto contrasto. I passaruota adesso ospitano cerchi in lega da 17 pollici, appositamente disegnati e prodotti da Ronal, con pneumatici anteriori 195/40 R17 e posteriori 205/40 R17. Sul cofano posteriore spicca il nome “Manta” nei nuovi e moderni caratteri Opel. I parafanghi originali cromati sono scomparsi – come avvenne in passato anche su molte versioni da corsa e da tuning di Irmscher and Co.

L’abitacolo vanta la più recente tecnologia digitale Opel. La classica strumentazione rotonda è ormai storia; il guidatore adesso davanti a sé vede l’ampio Opel Pure Panel, proprio come sul nuovo Opel Mokka di serie. Sui due schermi touch da da 12” e 10”, orientati verso il guidatore, compaiono informazioni importanti sulla vettura come il livello di carica e l’autonomia. La musica si diffonde attraverso un box Bluetooth del leggendario marchio di amplificatori Marshall – un classico moderno in un classico moderno.

I sedili sportivi con linea decorativa centrale gialla sono stati sviluppati per la Opel ADAM S e adesso offrono un livello di comfort e sostegno laterale di gran lunga superiore rispetto a quello della Opel Manta originale. Il guidatore impugna il volante Petri a tre razze rielaborato da Opel. L’estetica degli anni Settanta è rimasta e il segno giallo a ore 12 aggiunge un ulteriore elemento di sportività. Le superfici del posto guida e dei pannelli delle portiere sono ora di color grigio opaco, in perfetto abbinamento con gli altri elementi neoclassici gialli e neri. Il padiglione dell’abitacolo è rivestito di Alcantara e rende ancora più elegante la nuova Opel Manta GSe ElektroMOD.

Torna all'inizio